News

Tutte le news

Con le cellule staminali si punta a far rigenerare il rene e a dimenticare il trapianto

L’utilizzo delle cellule staminali avvicina la prospettiva di poter evitare il trapianto e di rigenerare il tessuto dei reni

Un articolo di revisione della letteratura, pubblicato su «Lancet» a firma del nefrologo Giuseppe Remuzzi (Istituto Mario Negri di Bergamo) e dei suoi collaboratori, spiega che c’è la possibilità di trovare, nascoste nei reni, cellule staminali adulte specifiche del tessuto renale, con proprietà autorigeneranti che, opportunamente stimolate, possano a loro volta contribuire alla rigenerazione dell’organo. Anche «cellule staminali adulte del midollo osseo – scrivono i ricercatori – potrebbero contribuire al ricambio e alla rigenerazione di svariati compartimenti del rene. È noto da svariati studi che le staminali del midollo migrano nel rene e partecipano al naturale ricambio dell’epitelio tubolare e alla riparazione del rene dopo danno acuto».


 

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.