Aspetti Psicologici

Problemi psicologici e psicopatologici

Indice articoli

I genitori

L'impatto di una malattia infantile come la sindrome nefrosica è talmente forte, che i valori, la vita, le relazioni di tutti i membri della famiglia cambiano. I genitori dei bambini malati di malattie rare soffrono di disturbo post-traumatico da stress (DPTS) sia durante la cura che anche dopo la guarigione dei figli. E' quanto spiegano alcuni ricercatori del Children's hospital di Philadelphia nel loro articolo sul 'Journal of family psychology', in cui raccomandano ai medici uno screening regolare dei genitori durante il trattamento di cura dei bambini, tramite un adeguato supporto psicosociale. Gli scienziati hanno infatti condotto due studi sul disturbo post-traumatico da stress. Nel primo hanno esaminato le condizioni di 119 madri e 52 padri durante la cura dei bambini e hanno visto che tutti i genitori, tranne uno, erano colpiti da questi disturbi. Nel secondo studio invece hanno descritto i modelli dei sintomi da stress in 98 coppie di genitori di adolescenti sopravvissuti al cancro, che avevano finito il trattamento circa cinque anni prima dello studio, e hanno verificato che i sintomi da DPTS, pur se meno comuni di quelli riscontrati durante il periodo di cura, colpivano comunque almeno uno dei due genitori in maniera medio-grave.


"Speriamo che i risultati di queste ricerche - aggiunge Melissa Alderfer, una delle autrici dello studio - aiutino madri e padri a capire che è normale avere disturbi da stress come reazione alla malattia dei loro figli. I genitori sono come dei veri e propri pazienti invisibili, e devono prendersi cura di se stessi, in modo da poter aiutare meglio i loro bambini. Anche quando la terapia ha successo, c'è sempre la paura di una recidiva. Le tradizionali misure della sofferenza psichica, che si concentrano su ansia e depressione, non riescono a dare un quadro completo della situazione. E' necessario quindi allargare l'esame psicologico dei genitori comprendendo anche i traumi da stress". Tra i sintomi del DPTS ci sono l'invadenza, l'evitare situazioni causa di stress, l'insonnia, un'eccessiva sudorazione, vertigini e tachicardia.

Tanto più grave è la situazione del bambino, tanto più aumenta lo stress dei singoli genitori e della coppia. La vita sessuale per alcuni scompare del tutto.

La tensione così forte fa riemergere rancori e frustrazioni, tanto che non sono rari i casi di separazione e divorzio. Se la crisi è  grave, cercate aiuto presso personale specializzato.


We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.