Aspetti Psicologici

Problemi psicologici e psicopatologici

Indice articoli

L'ospedalizzazione dell'adolescente


L'acquisizione della propria autonomia, l'identificazione con i compagni e con il gruppo, l'integrazione delle proprie pulsioni sessuali, le preoccupazioni intorno al proprio corpo ed al proprio aspetto fisico, la propria identità, nonchè valori e scopi della propria vita fanno dell'adolescente malato cronico un soggetto particolarmente vulnerabile. L'adolescente porta con sè un'ansia generata dalla paura della morte, della mutilazione e avverte altri timori non peculiari dell'adolescenza ma che assumono un'importanza particolare poichè questo è uno stadio in cui il giovane è alla ricerca della sua indipendenza (per questo i teenager avvertono di più la mancanza della loro routine giornaliera, i dischi, le telefonate, gli amici, la radio) ed  i maschi presentano in genere maggiori disagi psicologici delle femmine. La mascolinità  viene di solito associata all'indipendenza e all'attività , mentre la femminilità  alla dipendenza e alla passività. La giovane cronicamente malata tende quindi a sviluppare un concetto di sè in linea con le aspettative sociali, mentre il maschio si può sentire facilmente inadeguato e poco adatto dal punto di vista sociale.

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.