Asnit.org utilizza esclusivamente cookie tecnici al fine di ottenere la migliore esperienza e navigabilità nella fruizione delle pagine web contenute nel sito.

COSA BISOGNA FARE, ALCUNE DELUCIDAZIONI!

La Sindrome Nefrosica Idiopatica primitiva per quanto sconfortante per i (nostri) bambini colpiti e relative famiglie, non rientra nelle tabelle del Ministero della Salute come "MALATTIA INVALIDANTE".

Chiunque abbia un figlio con questo problema sa quanto le cure, le visite, i cibi iposodici etc. siano onerosi sia dal punto di vista economico che del tempo, per non parlare dello stress psicologico che comporta vedere il proprio figlio assumere decine di pillole o grandi quantità di sciroppo ogni giorno o peggio averlo in ospedale, spesso in attesa che reagisca a medicinali sempre più potenti.

Allora che fare?

Una attenta analisi della Legge 104/92 rivela l'incredibile: giìà all'articolo 3, i nostri figli sono "AVENTI DIRITTO" ed almeno come primo passo è riconosciuto temporaneamente (con rinvio a nuova visita valutativa dopo un anno ) ai genitori lavoratori il diritto di accudire i figli TRE giorni al mese (ovvero sotto i tre anni 18 ore mensili di riduzione di orario) con diritto di stipendio pieno.
Assegno di frequenza e/o Indennità di accompagno

Alcuni tipi di medicinali creano problemi che invece sono riconosciuti invalidanti, anche se temporaneamente, ad esempio il cortisone e la ciclosporina creano un stato di IMMUNODEFICENZA IATROGENA che (dicitura medico-legale) "impedisce i normali atti della vita quotidiana" relativi all'età  della persona (qualche esempio: sono sconsigliati i vaccini anche quelli obbligatori, è  un problema di notevole entità:  pensate alla pertosse al tetano e via di seguito. A scuola, materna o elementare che sia, si verificano dei casi di varicella: è ad alto rischio continuare a frequentare le lezioni. Altri esempi credo che siano superflui ne avrete voi altri 100 da raccontare e che vivete quotidianamente).

il certificato dovrà  contenere la seguente dicitura:

Sindrome Nefrosica idiopatica corticosensibile (o corticoresistente) ed immunodepressione iatrogena e altre eventuali patologie. Quindi l'elenco degli immunodepressori.

Iter necessario ai vari riconoscimenti legislativi:

Dal 01 gennaio 2010 le domande vanno presentate presso ll'INPS
per maggiori dettagli visitate il sito WWW.INPS.IT

E' possibile portare alle visite medico-legali tutti i documenti medici, cartelle cliniche e certificati in originale ed in copia, che si ritengono necessari alla valutazione del caso.

Esenzioni ticket per bambini, chi ne ha diritto
Apri il documento in formato Pdf

LEGGE 104, alcuni suggerimenti
Apri il documento in formato Pdf